LAVORARE A DISTANZA IN TEAM, IN MODO DAVVERO "SMART"


"Remote working is here to stay" e la cosa non è affatto male, da diversi punti di vista, pur non volendo immaginare un mondo in cui si lavora unicamente a distanza.Uno studio della Cornell University ci diceva già prima della pandemia che 3 lavoratori su 4 sceglievano un'offerta di lavoro in funzione della flessibilità di location, e che il 40% dei dipendenti avrebbe accettato una riduzione di stipendio, per poter lavorare da casa! I benefici di una maggiore flessibilità e dell'evitare ore, costi e stress nel traffico sono enormi. I vantaggi del lavoro da casa sembrano grandi anche per i datori di lavoro: un recente studio di Microsoft mostra che la produttività è dell'80% superiore, e un'indagine di HR Solutions rivela che il 60% di chi lavora da casa è più ingaggiato e più motivato.Certo è che per portare a casa questi benefici in team occorre essere preparati, organizzati e attenti. Molti aspetti a cui dare attenzione sono quelli a cui dovevamo dare attenzione anche prima, ma non lo facevamo! Lavorare on line ce lo impone, pena l'inefficacia; e se lo faremo, avremo apprendimenti e benefici duraturi.
Se ti interessa questo tema, e pensi ti sarebbe utile lavorarci, ContattamiSe la mia mail ti ha fatto pensare a un/a amico/a o un collega, giragli la News&Tools Letter, e invitalo/a a contattarmi.
Per ricevere le News&Tools basta cliccare QUI o sul bottone a fondo pagina


Giulia Rosa Sirtori – Professional Certified Coach (PCC) International Coaching Federation
Foto: www.pexels.com, www.unsplash.com, www.pixabay.com