GENERAZIONI DIVERSE, DIVERSO APPROCCIO AL LAVORO

pubblicato 12 mag 2017, 02:54 da Giulia Rosa Sirtori   [ aggiornato in data 14 lug 2017, 05:21 ]
Ecco uno schema creato da BridgeWorks che sintetizza obiettivi di carriera, visione del lavoro, priorità e valori delle 4 generazioni presenti oggi sul posto di lavoro. 
Le 4 generazione attualmente al lavoro sono diverse dal punto di vista degli obiettivi di carriera, dell'approccio al feedback, dell’equilibrio lavoro-vita privata e del modo in cui accedono alla formazione. Vediamo le principali differenze

Riguardo agli obiettivi di carriera
I Tradizionalisti vogliono lasciare un'eredità
I Baby Boomers vogliono costruire una carriera stellare 
La Generazione X vuole una carriera che permetta loro di andare altrove 
I Millennials si impegnano nella costruzione di carriere parallele

Riguardo al cambiare lavoro 
I Tradizionalisti considerano il cambio di lavoro un marchio negativo 
I Baby Boomers ritengono che cambiare lavoro rallenti il loro percorso 
Per la Generazione X cambiare lavoro e' necessario 
Per i Millennials cambiare lavoro è parte della routine

Riguardo all'equilibrio lavoro-vita privata

I tradizionalisti danno per scontato che il lavoro pesi di più rispetto alla vita privata
I Baby Boomers cercano di far stare tutto in equilibrio e di trovare significato per sè stessi 
La Generazione X vuole equilibrio adesso, non quando avrà 70 anni 
Per i Millennials il lavoro non è tutto, e cercano flessibilità per tenere in equilibrio tutte le loro attività

Rispetto alla pensione
Per i Tradizionalisti è il premio finale
Per i Baby Boomers è un'opportunità 
Per la Generazione X è un momento di rinnovamento
Per la Generazione Y è un momento per riciclarsi

Riguardo a ciò che li gratifica davvero 

I Tradizionalisti traggono soddisfazione da un lavoro ben fatto 
I Baby Boomers vogliono i soldi, il titolo, l'ufficio d'angolo 
La Generazione X considera la libertà di gestire il proprio tempo il premio più importante 
I Millennials vogliono un lavoro che abbia significato e sposi una causa

Riguardo al feedback

I Tradizionalisti pensano “no news good news” 
I Baby Boomers sono per l’opzione “dammi il feedback una volta all'anno e portami le prove” 
La Generazione X è stata la prima nella storia a chiedere feedback per sapere come sta andando
I Millennials esigono feedback frequenti: “ dammi feedback tutte le volte che ne ho bisogno e che te lo chiedo e dammelo nei dettagli”

Riguardo alla formazione propria e dei collaboratori 

I Tradizionalisti dicono “io ho imparato facendo, tu puoi fare la stessa cosa” 
I Baby-Boomers temono che “se gli diamo troppa formazione se ne andranno”
La Generazione X segue l’approccio “più imparano qui da noi, più resteranno”
Per i Millennials l' apprendimento deve essere continuo ed è un modo di vivere

Le 4 generazioni mostrano anche valori e approccio all'apprendimento molto diverso
I tradizionalisti
vogliono presentazioni strutturate e lavorano da soli; non amano il role playing, la tecnologia, partecipare a training con persone giovani; non chiedono feedback, imparano da soli
I Baby Boomers
vogliono esperienze pratiche; amano interagire; 
vogliono essere considerati sempre giovani ed in crescita; odiano i role play; odiano maleducazione e mancanza di rispetto; ammirano i giovani
La Generazione X
cerca sintesi, velocità, concetti chiari; odia perdere tempo e scendere nei dettagli; ama la tecnologia e le discussioni animate; odia i formalismi ; cerca feedback veloci; è esigente
I Millennials
imparano facendo; cercano ordine e struttura; chiedono velocità e sintesi; imparano da soli; cercano feedback costantemente; vogliono far parte attiva del progetto


VUOI LAVORARE SU QUESTO TEMA?

http://eepurl.com/cs2bk9

PENSI POSSA INTERESSARE AD UN AMICO O A UN COLLEGA? Invitalo a contattarmi
Iscriviti alla News&ToolsLetter mensile



www.giuliasirtori.com The Colours of Coaching
#coaching #generazionidiverse #teamwork #generationsatwork #babyboomers #millennials #xgeneration