LA SFIDA DELLA FELICITA' IN 10 GIORNI - #3 SCRIVI LE LEZIONI IMPORTANTI

pubblicato 14 dic 2016, 02:12 da Giulia Rosa Sirtori   [ aggiornato in data 14 lug 2017, 06:21 ]
Essere felici non significa riuscire a far andare sempre tutto bene. Shit happens!
Il tema è leggere le cose brutte e spiacevoli come un'occasione di crescita e di miglioramento, e portar via da ogni esperienza negativa qualcosa di egoisticamente utile.
Ho avuto anche io la mia dose di tristezza, di delusione, di preoccupazione e di dolore. E mi rendo conto, ripensando a fatti accaduti anche molto tempo fa, quando il coaching nemmeno sapevo cosa fosse,  che inconsapevolmente e istintivamente quello che mi ha fatto andare avanti è stato usare quel momento per darmi più forza e andare oltre.
Non solo "ribellandomi" all'offesa o alla cattiveria o al lutto con la forza di chi vuole affermare le sue ragioni e salvaguardare la propria integrità, bensì trovando nell'offesa, nella cattiveria  e nel lutto qualcosa da imparare per me, specialmente se l'evento doloroso non era ineluttabile ed esterno, ma aveva a che fare con una relazione. 
E in più, al di là e al di sopra di ciò che ho imparato in ogni singolo episodio, mi si è formata in testa una consapevolezza, secondo me molto preziosa: le cose non vanno sempre come vogliamo. Ma siamo sicuri che se questo accade, sia per il peggio? A me vengono in mente almeno due momenti, molto grossi, nella mia vita, in cui in realtà è stato per il meglio. Può essere così se accettiamo ciò che è, vogliamo imparare la lezione, e vogliamo vedere oltre.

#coaching #felicità #impararedallesofferenze #esperienzenegative #lelezionidellavita