FARE IL PRIMO PASSO VERSO CHI CI AFFATICA ... BUONISMO? NO! SENSO PRATICO E UTILITARISMO

pubblicato 09 nov 2016, 08:17 da Giulia Rosa Sirtori   [ aggiornato in data 02 dic 2016, 08:16 ]
Motivo numero 1 per non essere felice: gli altri non sono come vorremmo. Siamo tutti molto bravi a notare quello che non va nelle persone intorno a noi.  
E quello che non va troppo spesso nasconde ai nostri occhi quello che invece hanno di bello, quello che forse hanno anche in comune con noi.
Soprattutto, quello che non va negli altri ci offre un comodo riparo: davanti ai loro difetti ci sentiamo al sicuro, esentati dal dover cambiare qualcosa.
Se potessimo scegliere tutte le persone con cui abbiamo a che fare, potremmo anche seguire questo approccio.
Ma la realtà purtroppo ci obbliga a vivere rapporti faticosi, dolorosi e scomodi. E subirli non è via per la felicità.
E allora vien da dire: se facessimo noi il primo passo? Se, la prossima volta che si accende la vocina giudicante nella nostra testa, decidessimo di dirle: 
"grazie vocina, oggi voglio provare a relazionarmi in un altro modo con questo essere umano, per vedere cosa cambia".
Perchè farlo? Non certo per buonismo. Per puro senso utilitaristico e pratico. Della nostra felicità siamo responsabili solo noi. 
Puoi approfondire il tema "Come essere felici" sulla News&Tools Letter di Nov-Dic2016, e poi puoi decidere di lavorare con un Coach Professionista

Comments