QUALI DOMANDE FARSI OGNI MATTINA, PERCHE' SIA DAVVERO UNA BUONA GIORNATA

www.pexels.com

Possiamo tutti ringraziare noi stessi, il destino e le persone care, se possiamo trascorrere questo periodo in buona salute e in un luogo sicuro, caldo e comodo (anche se forse non così spazioso come desidereremmo). Detto ciò, per tenere il governo di noi stessi in questi giorni, e forse acquisire una pratica che ci farà bene per il resto delle nostre vite, ci sono 6 domande che possiamo farci ogni mattina, per dare un senso a quelle 24 ore, e per impedire che siano altri o altre cose a darglielo. 
Il rischio per molti di noi è di essere letteralmente travolti dalle decisioni e richieste altrui, e dalla pressione del contesto, ancora più di prima. Se così è, è proprio questo il momento di fermarsi e rispondere a queste domande. Io le ho trovate a fine marzo 2020 nel blog del Greater Good Science Center @ UCBerkeley. 
Mi hanno toccato molto, nella loro semplicità e grandezza, e vorrei raccontarvele con le mie parole.

PER COSA SONO GRATO OGGI?
La pratica della gratitudine è un allenamento alla resilienza: appena cominciate a fare l'elenco, sono sicura che saranno tantissime le cose che vi verranno in mente.
Cose esterne a voi: la mia casa, i miei amici, i miei figli, il mio compagno, la connessione internet, la musica, le battute e i video buffi in rete, i fiori fuori dalla finestra, i sistemi di videoconferencing .......
E cose interne: la mia pazienza, il mio senso dell'umorismo, la mia capacità di discernere, il fatto di saper dipingere, la mia curiosità, la mia voglia di migliorare e imparare cose nuove....
Tutte ciò che diamo per scontato, un giorno dopo l'altro, e che scontato non è: sono le nostre risorse più preziose.

CHI VOGLIO CHIAMARE OGGI, PER SAPERE COME STA?
Quante giornate arrivano alla fine, normalmente, senza aver nemmeno pensato una volta alle persone care? oppure avendoci pensato, e contestualmente rinunciato a chiamarle?
Coltivare i legami, chiedere agli amici come stanno, se hanno bisogno di qualcosa, è importante, e dovrebbe essere una pratica quotidiana.
Invece c'è gente a cui vogliamo bene, che non sentiamo a volte per mesi: anche per quello il  Natale ci piace tanto, perchè ci obbliga a riconnetterci.
Ecco, riconnettiamoci ogni giorno, piuttosto, anche con un messaggino. Abbiamo così tanti strumenti da usare.

CHE ASPETTATIVE DI "NORMALITA'" VOGLIO ABBANDONARE OGGI?
Il momento non è normale, dunque non aspettiamoci da noi stessi o dagli altri che "tutto sia come prima". 
Decidiamo cosa possiamo "lasciar andare" oggi, per stare più in contatto con noi stessi. Decidiamo cosa possiamo perdonare agli altri.
Chissà che non sia l'occasione per capire quante cose assurde consideriamo assolutamente imprescindibili, e necessarie, e improrogabili, giorno dopo giorno, nella nostra vita.

COME VADO FUORI OGGI ?
Non possiamo uscire, salvo per ragioni di necessità. Ma possiamo ugualmente "andare fuori".
Basta spalancare la finestra su giornate di sole che sembrano mandate apposta per farci respirare e "alzare lo sguardo". 
Bastano le foto dei nostri viaggi, o una pianta che possiamo (si ora possiamo!) farci consegnare da un vivaio.
Per i più fortunati, basta mettere le mani nella terra, e seminare, innaffiare, prendersi cura di verdura e fiori.
Basta scegliere un posto del mondo - un museo - un teatro, da visitare on line, un libro da leggere o ascoltare. Viaggiare si fa in tanti modi.

COME FACCIO ESERCIZIO FISICO OGGI ?
La rete è piena di siti dedicati alla salute e al movimento. YouTube è stracolmo di canali a cui iscriversi, dove ognuno può trovare i video più adatti al suo stile e alle sue necessità.
Rendetelo divertente, ditevi bravi, festeggiate ogni volta che ricordate di fare ginnastica, mentre la fate, e quando avete finito.
Questa nuova abitudine di prenderci cura di noi e del nostro corpo forse sarà il regalo più grosso che ci lascerà questo periodo.

QUALE BELLEZZA VOGLIO CREARE, VEDERE, CONDIVIDERE OGGI ?
Costruiamo cose belle con le nostre mani! 
La bellezza è in una ricetta, in un disegno, nel sistemare in casa ciò che aspettava da anni, nel curare le orchidee, nello scrivere i propri pensieri su un diario.... 
Ed è anche nel leggere un libro, nello scoprire quadri, film, luoghi che non avevamo mai visto, o nel rivederli con occhi nuovi, per poi condividere con gli altri ciò che abbiamo fatto o scoperto. 
Per passare ad altri la bellezza, che, piccola o grande che sia, sempre bellezza è.

6 Domande da farsi all'inizio di ogni giornata. 6 Domande da farsi anche alla fine di ogni giornata.
Per costruire più intelligenza emotiva, più resilienza, più efficacia, in tutto quello che facciamo. 




The Colours of Coachi ng - www.giuliasirtori.com 
#coaching #intelligenzaemotiva #resilienza #selfmanagement #emotionalintelligence #gratitudide