USARE I NOSTRI 3 CERVELLI PER DECIDERE BENE SOTTO STRESS



by Marvin Oka e Grant Soosalu

Con il suo lavoro di ricerca in ambito neurocardiologico, il Dr J Andrew Armour ha introdotto il concetto di un “cervello funzionale nel cuore”. Il cuore ha un complesso sistema neurale sufficientemente sofisticato da qualificarsi “cervello”: include numerosi tipi di neuroni (neuroni motori, neuroni sensoriali, interneuroni, neurotrasmettitori, proteine e cellule di supporto) . Questo sistema neurale complesso consente al cuore di funzionare in maniera indipendente dal cervello cranico, e di imparare, ricordare, percepire, sentire.
E’ connesso e simile al cosiddetto “cervello mammario o limbico”: le regioni del nostro cervello dove nascono le emozioni e sono archiviati i ricordi.

Nel 1998, il neurobiologo Dr. Michael Gershon pubblicò ‘The Second Brain”, in cui descrive, a seguito di una decade di ricerche, la scoperta del complesso e completo sistema neurale dell’intestino: un altro cervello dunque. Il cervello intestinale è un magazzino di elementi chimici e neuro-ormonali, che utilizza la stessa classe di neurotrasmettitori che hanno sede nel cervello cranico. Le ricerche hanno dimostrato che l’intestino può imparare, archiviare ricordi ed effettuare processi complessi ed indipendenti, ed è connesso e simile alle caratteristiche del cosiddetto “cervello rettile”, la parte più antica del cervello cranico, deputata alla sopravvivenza e preservazione della nostra integrità psico-fisica.

Negli ultimi 8 anni Oka e Soosaoo hanno fatto leva su queste scoperte per capire come i nostri 3 diversi cervelli intervengono nel nostro processo decisionale, nel nostro agire, nelle nostre intuizioni e relazioni.
Le funzioni cerebrali del cuore: esprimere rabbia, dolore, odio, gioia, fantasia, sogni, desideri, affetto
Le funzioni cerebrali dell’ intestino: identità, autopreservazione, messa in moto, coraggio, volontà
Le funzioni cerebrali del cervello cranico: percezione cognitive, riconoscimento di schemi, ragionamento, astrazione, analisi, sintesi, significato, linguaggio , ideazione, creatività

Hanno sviluppato un protocollo che fa leva sui nostri 3 cervelli, nel momento in cui ci troviamo di fronte a situazioni stressanti, a decisioni molto pesanti e cariche di fatica ed emozione, a conflitti tra parti di noi: quelle situazioni in cui da un lato vorrei una cosa, dall’altro ne vorrei un’altra, e non so cosa scegliere.

Quella che segue è una traccia guidata di domande tra un coachee (la persona che ha un dilemma da sciogliere o una fatica da cui liberarsi) e un coach (la persona che vuole aiutare il coachee). Il consiglio è di rivolgervi ad un Coach professionista per sperimentarne la massima efficacia, ma se volete, potete utilizzarla anche con un amico, o come pratica di self coaching. Rimarrete stupiti dall’efficacia e dalla serenità che vi lascerà.

PROCEDURA DEI 3 CERVELLI – M OKA – G SOOSALU

Il Coach comincia a parlare col Coachee e  dice:
Pensa a una decisione difficile che devi prendere, nell’ambito professionale, o personale, di cui hai voglia di parlare.
E’ importante che tu faccia riferimento ad una situazione specifica, di cui hai un ricordo vivido.
Ed è importante che questa decisione sia per te rilevante, e dipenda in tutto o in parte da te. 
Dimmi in breve di cosa si tratta.
Ora respira 5’’ in e 5’’ out, profondamente, con me. 3 volte

Adesso ti invito a portare la tua attenzione al tuo cuore, e a mettere la mano su di esso, se vuoi.
Ora io farò delle domande al tuo cuore, e voglio che tu parli per bocca del tuo cuore. 
Ora tu sei il tuo cuore, rispondi in prima persona:
- Cuore, cosa è importante per te ?
- Cosa provi ?
- Come vuoi relazionarti con questa situazione ?
Adesso sciogliti. Respira 5’’ in, 5’’ out profondamente 3 volte

Ora ti invito a portare la tua attenzione sulla tua testa. Metti una mano sulla testa, se vuoi. 
Io farò delle domande alla tua testa, e tu risponderai dal punto di vista della tua testa. 
Ora tu sei la tua testa, rispondi in prima persona:
- Come vedi la situazione?
- Cosa capisci della situazione?
- Cosa vuoi fare?
Adesso sciogliti. Respira 5’’ in, 5’’ out profondamente 3 volte

Porta la tua attenzione nuovamente al tuo cuore. Metti una mano sul tuo cuore, diventa il tuo cuore e rispondi in prima persona:
- Dopo quello che ha detto la testa, cosa cambia in quello che vuoi?
Adesso sciogliti. Respira 5’’ in, 5’’ out profondamente 3 volte

Ora ti invito a portare la tua attenzione alla tua pancia. Metti una mano sulla tua pancia.
Io farò delle domande alla tua pancia, e tu risponderai dal punto di vista della tua pancia. 
Ora tu sei la tua pancia, rispondi in prima persona:
- Cos' è importante per te ?
- Quali sono i paletti che vuoi mettere ?
- Cosa l'istinto dice che va e non va fatto ?
Adesso sciogliti. Respira 5’’ in, 5’’ out profondamente 3 volte

Ora torna a concentrare la tua attenzione sul tuo cuore. Metti una mano sul tuo cuore, diventa il tuo cuore e rispondi in prima persona:
- Cuore, dopo quello che ha detto il fegato, cosa cambia in quello che vuoi?
- cosa decidi di fare?
Adesso sciogliti. Alzati, Fai due passi. Risiediti con calma. Respira 5’’ in 5’’ out profondamente 3 volte


Dopo questa esplorazione di ciò che chiedono e vogliono il tuo cuore, il tuo cervello e il tuo fegato,  cosa decidi di fare? 
Cosa farai concretamente?



VUOI LAVORARE SU QUESTO TEMA?

http://eepurl.com/cs2bk9

PENSI POSSA INTERESSARE AD UN AMICO O A UN COLLEGA? Invitalo a contattarmi


http://eepurl.com/cs2tQ9



www.giuliasirtori.com The Colours of Coaching
#coaching #decisionmaking #decisionidifficili #3brains #marvinoka #grantsoosalu #connessionineurali #testa #cuore #fegato #hardecisions