NON GESTIRE LO STRESS: GESTISCI TE STESSO!

Shutterstock Images

Non sopporto l'espressione "gestire lo stress", perchè sembra avere due implicazioni non necessariamente vere, dal mio punto di vista e non solo dal mio: 
1. lo stress è qualcosa di esterno a noi
2. lo stress è inevitabile
In realtà, se è vero che la pressione origina da fattori esterni, spesso non controllabili, altrettanto è vero che il modo in cui noi reagiamo a quella pressione, e il fatto stesso di percepirla come tale, sono assolutamente soggettivi, e dipendenti da quanto siamo bravi a gestire noi stessi nella quotidianità.
E per gestirsi, è necessario in primis conoscersi: conoscere cosa ci succede fisicamente, riconoscere e dare un nome alle nostre emozioni, "vedere da fuori" i nostri pensieri e convinzioni.
E' un lavoro che dovremmo iniziare a fare fin da piccoli: studiare la nostra persona prima ancora della letteratura e della matematica; dare un nome preciso, appuntito alle cose che proviamo, per capire cosa ci stanno dicendo,  quali strade ci aprono, quali decisioni ci invitano a prendere.
E' un lavoro che possiamo comunque iniziare anche da grandi, che ci renderà più agili, più flessibili davanti alle avversità, e al contempo più solidi, forti e resilienti.

Ti interessa questo tema? Ti sarebbe utile lavorarci ?
Contattami per una conversazione di coaching orientativa e gratuita, da cui porterai via un’idea più chiara dell’obiettivo che vuoi raggiungere e una consapevolezza maggiore sulle sfide personali da vincere per riuscirci.
La mia mail ti ha fatto pensare a un/a amico/a o un collega? Gira a chi desideri la News&Tools Letter, e invitalo/a a contattarmi.

Ti auguro buona lettura e buona pratica. 
Per iscriverti alla News&ToolsLetter mensile clicca qui.
Giulia Rosa Sirtori – Professional Certified Coach (PCC) International Coach Federation

COME AFFRONTARE GLI INSUCCESSI
by Ben Dattner & Robert Hogan
SAI GESTIRE GLI INSUCCESSI ?

by Peter Vanham – World Economic Forum 
SALIRE COME UN RAZZO, CADERE COME UNA PIETRA

by Margie Warrell
7 CHIAVI PER FARE CAMBIAMENTI CHE DURANO