MOTIVARE GLI ALTRI: E’ DAVVERO POSSIBILE?

La domanda può sembrare un pò paradossale. 
Esistono migliaia di libri dedicati a questo tema, e le aziende da decenni affrontano il capitolo della motivazione dei propri dipendenti con ogni genere di iniziativa, da quelle tagliate sul singolo a quelle pensate per molti. Eppure il livello medio di "engagement" sul lavoro, misurato da survey annuali dedicate, e da studi internazionali "multi-azienda" come il Rapporto Gallup, non è incoraggiante. 
Purtroppo o per fortuna non possiamo "forzare" nessuno a sentirsi motivato, a dare il meglio: quando ci provano con noi, ci sentiamo manipolati.  
Tanto meno possiamo pensare di usare una "modalità unica", uguale per tutti: le persone sono tutte diverse.
E soprattutto non possiamo dare per scontato che quello che motiva noi motivi anche gli altri: età, esperienza, valori, bisogni, paure sono tutte diverse, e anche le sfumature contano.
Due cose importanti possiamo fare, però, lavorandoci ogni giorno, e mettendoci pesantemente in gioco:
- capire cosa "fa battere il cuore" alle persone con cui lavoriamo
- creare le condizioni per cui il "fuoco" si accenda in ognuno.
Nella News&Tools di questo mese ho voluto riassumere le modalità più utili e pratiche per vincere queste due sfide.
Ti auguro buona lettura, buona pratica, e l'"accensione di tanti nuovi fuochi"!


Ti interessa questo tema? Pensi ti sarebbe utile lavorarci? Contattami 
Se la mia mail ti ha fatto pensare a un/a amico/a o un collega, giragli la News&Tools Letter, e invitalo a contattarmi. Per iscriversi alla News&Tools Letter basta cliccare qui.

Giulia Rosa Sirtori – Professional Certified Coach (PCC) International Coach Federation