DESTINAZIONE BURN OUT? ECCO COSA NON FARE

by Christine Comaford 

Come leader ci si aspetta da noi che siamo presenti, abbiamo intuizioni chiare e coerenti, manteniamo livelli alti di energia, e rimaniamo con i piedi a terra, indipendentemente dalle circostanze. 
Eppure, nel mondo odierno, di grande complessità e cambiamenti implacabili, fare questo può essere molto impegnativo. 
La nostra mente è attiva tutto il giorno su circa 60.000 pensieri . 
Con tutti questi pensieri, non è sorprendente che il rumore nella mente diventi così forte da perdere la concentrazione. 

Sappiamo che “non dovremmo” essere spaventati o ansiosi, sappiamo che rimanere presenti ci permetterà di trovare soluzioni migliori, sappiamo che “dovremmo” farci delle sana e lunghe dormite  per affrontare le situazioni con mente fresca il giorno dopo, ma non possiamo sempre riuscirci senza aiuto. Veniamo dirottati. I nostri meccanismi automatici prendono il comando. Siamo umani, dopo tutto. 

Però, se non ci prendiamo il tempo di fermarci e decidiamo di continuare sulla strada attuale, senza cambiare alcune cose, potremmo anche sperimentare il burn-out.
Serve fermarsi e dire " Ehi! Così non funziona! ". E dopo, implementare alcuni cambiamenti che ci guideranno verso una destinazione meno dolorosa e più positiva.

Ecco alcuni strumenti per evitare il burn-out.

La Ruota Delle Emozioni
Usa la Ruota delle emozioni per aiutarti a dare un nome a quello che stai provando. Le voci al centro sono le "emozioni primarie".
La Ruota delle emozioni può aiutarti a dare un nome più preciso a quello che stai vivendo, ad aumentare il tuo vocabolario emozionale ti può aiutare a creare connessioni che altrimenti non avresti fatto. 






Lasciare andare la Resistenza: Resistenza no, Tolleranza si

* Pensa 10 cose nella tua vita che non vuoi / che non ti piacciono, guardale una per una e dì ad alta voce "non ti do il permesso di stare qui” .
Nota come stai a livello fisico (sensazioni) ed emotivo (che emozioni provi) mentre lo fai.
Annota tutte le tue osservazioni.

* Ora guarda quelle 10 cose di nuovo: non sono scomparse, anche se tu gli hai detto che non le lasci entrare.
Guardale di nuovo, tutte e dieci, e dì: '"Ti do il permesso di esistere, Riconosco che esisti" , una per una..
Nota come ti senti fisicamente dopo averlo fatto. Presta attenzione alla tue sensazioni fisiche e alle emozioni che provi mentre lo fai.
E rifletti sulle differenze rispetto all’esercizio precedente.

Riconoscere che certe cose esistono non vuol dire approvarle: vuol dire solo riconoscere che sono lì, e che non vanno bene. 
Non serve opporvisi urlando e sprecando energia vitale: l'energia va incanalata per cambiarle, oppure indirizzata altrove.


Manovre Di Consapevolezza 
Per prima cosa, pensa a qualcosa a cui stai opponendo resistenza. Fai i seguenti passi.

1. Valutazione negativa (tre minuti): di' ad alta voce tutte le cose che non sopporti - di' cosa hanno di male - poi distruggile 
con la tua mente. 
Nota cosa provi mentre lo fai, fisicamente ed emotivamente.
Poi alzati, scuotiti, respira

2. Curio
sità (tre minuti): ora incuriosisciti sulle cose che non sopporti. Com'è potuto succedere? Cosa c'è di familiare per te? Quali effetti positivi può avere quella cosa? 
Nota ciò che provi mentre lo fai, fisicamente ed emotivamente.
Poi alzati, scuotiti, respira

3. Stupore (tre minuti): ora sorprenditi di fronte a quegli stessi eventi: Cosa c'è di sorprendente, di incredibile, anche di fantastico in quello che succede?
Quali sono i sentimenti che provi facendo questo esercizio?
Poi alzati, scuotiti, respira

4. Pieno apprezzamento (tre minuti): ora onora tutto di quella situazione spiacevole. Esprimi gratitudine e riconoscenza.
Quali sono i tuoi sentimenti mentre lo fai?
Poi alzati, scuotiti, respira 

5. Infine crea una Visione Futura: costruisci una visione chiara di come vuoi che funzionino le cose, d'ora in avanti.
Prenditi 15 minuti minimo per farlo, rispondendo ad ogni domanda in dettaglio:
- Cosa vuoi ? (qualcosa che si può creare e mantenere)
- Cosa cambierà per te quando l’avrai ottenuto? (cosa otterrai, che benefici avrai)
- Come saprai di esserci riuscito? (criteri/prove…)
- Quando, dove, con chi vuoi ottenere quel che desideri? (ambito di applicazione e tempi)
- Cosa rischi ? Cosa potresti perdere? (metti al sicuro il tuo piano)
- Quali sono i tuoi prossimi passi? (entra in azione )


Scegliere Il Significato
Non importa cosa succede fuori da noi, possiamo sempre scegliere il significato che diamo alle cose dentro di noi.

Esempio: c'è un grande cambiamento in atto, molte richieste di clienti con breve preavviso e scadenze corte

Opzione di Significato # 1: Quanto è stressante questa cosa! Sono emotivamente esausta, è troppo!
L'effetto di questo significato è fatto di scadenze perse, lavoro incompleto, stress per sé e per coloro che devono affrontare le scadenze, lavoro incompleto / di bassa qualità, nessun divertimento per nessuno.

Opzione 
di Significato # 2: Sì! Il cambiamento significa movimento e crescita, è una possibilità per brillare e per migliorare me stesso. Voglio accendere il mio cervello e diventare ancora più lucido, trovare più soluzioni, concentrarmi sui risultati che voglio.
L'effetto di questo significato è fatto di empowerment, scelte,  risposte ragionate invece che reazioni compulsiva, sostegno di sé e degli altri, rispetto di sè e dei propri valori

Che significato vuoi dare alla realtà che vivi?
Le nostre parole plasmano la nostra realtà, e vedere da più punti di vista ci aiuta a plasmare la nostra realtà in un modo più utile per noi e per chi ci sta intorno. 
La chiave per evitare il burn-out è  visualizzare la persona che vogliamo essere, impostare le nostre intenzioni e scegliere la nostra strada






VUOI LAVORARE SU QUESTO TEMA?

http://eepurl.com/cs2bk9

PENSI POSSA INTERESSARE AD UN AMICO O A UN COLLEGA? Invitalo a contattarmi

http://eepurl.com/cs2tQ9


#coaching #burnout #stress #complessità #consapevolezza #mindfulness #scopo #why @Comaford