COINVOLGERE GLI UOMINI NEL FAR AVANZARE LE DONNE

by Ray Arata & Rayona Sharpnack


Dobbiamo sviluppare una consapevolezza a livello globale che i problemi che affrontiamo non possono essere risolti se continuiamo a sotto-utilizzare le risorse del mondo

Warren Buffett ha detto “Stiamo usando solo metà del talento del mondo, e siamo arrivati fino a qui: dove potremmo arrivare nel momento in cui lo usassimo tutto?” 
Per risolvere i problemi del mondo, e per permettere alle aziende di restare competitive, dobbiamo ingaggiare gli uomini nella ricerca di un’autentica e piena partnership di genere. 
L'epoca in cui le donne si riunivano per parlare delle donne è stata una fase, ed è stata utile: è servita a creare partnership tra le donne.
Ora è il momento di creare una vera partnership tra le donne e gli uomini. 


Le generazioni future seguiranno ed erediteranno quello che noi lasciamo. Il lavoro più importante che dobbiamo fare è portare tutti i 7 miliardi di persone che popolano la terra ad un impegno unificato, per creare uguaglianza e ottimizzare il contributo di ciascuno. La verità è che gli uomini ancora governano il mondo, anche se le donne hanno il 57% delle lauree, il 51% dei dottorati di ricerca, il 47% delle lauree in legge, il 45% degli MBA's. Eppure le donne rappresentano ancora solo il 14% dei CEO nella classifica di Fortune 500, e meno del 20% degli associati degli studi legali. 

Cominciamo con le statistiche, perché le statistiche ci dicono la realtà. 
Le ipotesi dicono che le donne sono sotto-rappresentate nei ruoli di leadership perché vogliono assumere ruoli meno impegnativi e meno time-consuming, dato che vogliono gestire famiglia, vita privata e lavoro insieme. Eppure le donne e gli uomini dichiarano lo stesso interesse ed impegno verso la qualità della loro vita e verso le loro famiglie. 
In realtà le donne vogliono essere leader, ma non secondo il vecchio paradigma.


La soluzione?  Arruolare uomini per supportare e far avanzare le donne. 
Uno studio della Simmons School of Management di Boston ha confermato che l'aiuto più efficace che le donne ricevono nel contrastare il Gender Bias viene dai loro capi uomini.
Questa è la sola situazione in cui gli uomini hanno il completo permesso di aggiustare le cose. 

Si dice che le donne vogliono essere ascoltate e capite, mentre gli uomini vogliono risolvere i problemi ?
Bene, se gli uomini risolvono questo problema, ci sarà una vittoria per entrambi e una vera opportunità di lasciare qualcosa di buono dopo di noi. 

Ecco quattro domande che aprono la porta a rivelazioni: 
1. Perché non ci sono uomini coinvolti nelle iniziative femminili ? 
2. Che cosa farà in modo che gli uomini agiscano? 
3. Che cosa deve cambiare per coinvolgere gli uomini? 
4. Come puoi tu uomo supportare le donne, tu uomo che capisci ? E come possono le organizzazioni fare un passo avanti per una piena partnership di genere?

Quando dico che “un uomo capisce” intendo dire che capisce profondamente e apprezza il fatto che abbiamo bisogno del 100% delle persone sul pianeta terra per risolvere i problemi del pianeta stesso. Capisce e apprezza profondamente che le organizzazioni saranno più produttive, più profittevoli e più di successo se avremo il 100% del coinvolgimento della forza lavoro.
Gli uomini che capiscono sono quelli che vedono, credono e agiscono. 

Perché non ci sono più uomini coinvolti nella causa della partnership di genere?  

Ci sono barriere interne : 
- gli uomini spesso non sono consapevoli. Gli uomini hanno il dono della focalizzazione e si concentrano sul compito da portare a termine, dimenticando molto di quello che succede intorno e tutto
   ciò che non è al centro della loro attenzione. Semplicemente non si accorgono. 
- gli uomini sono preoccupati di perdere la faccia o di perdere il potere: sono stati educati a essere dei vincitori, e uscire da questo meccanismo può significare perdere, perdere l'illusione di vincere. 
  Hanno bisogno di vedere che la parità e la partnership sono una condizione win-win 
- gli uomini non notano i segnali: hanno una soglia molto alta di dolore emotivo.Occorre prenderli da parte e renderli consapevoli di quel che accade, per aiutarli a vedere le cose diversamente. 

E ci sono barriere esterne, norme e regole del mondo maschile, tradizionali ed ereditate: 
- gli uomini evitano le cose da donne, come parlare dei sentimenti, essere empatici, chiedere aiuto 
- gli uomini vogliono vincere, mai perdere; non devono mostrare vulnerabilità, non devono mostrare paura o vergogna, non devono piangere. 

Qual è l'impatto di questo modo di pensare sugli uomini, sulle loro famiglie e sulle loro relazioni con le loro colleghe donne? E su loro stessi? 


D'altro canto, le donne devono prendersi la responsabilità di ciò che è loro: non possono restare bloccate nel biasimo. 
Anche le donne sono responsabili della situazione che vivono, non solo gli uomini: 
- quando abdicano al potere 
- quando creano un sistema di convinzioni “noi contro di voi" 
- quando si chiamano fuori dai conflitti
- quando si chiudono in loro stesse 
- quando rinunciano 


Se il gioco è quello di cambiare, allora entrambe le parti devono cambiare il gioco. 
Guardiamoci allo specchio e rendiamoci conto che ognuno può fare qualcosa. 
Cominciamo con l’ingaggiare autenticamente le persone dell'altro sesso, perché gli “uomini che capiscono” esistono !
Quando Steve Almond prese il ruolo di Global Chairman of the Board di Deloitte, le donne rappresentavano solo il 6% del suo Board; 27 mesi dopo erano il 25%. Come lo ha fatto?
Quando Almond ha reso l'equità di genere una priorità per la sua azienda, molti dei suoi Board Members più influenti si sono resi volontari per lasciare libero il proprio posto e fare spazio a delle donne senior piene di talento dei loro team! (The Guardian UK 2013) 


Cosa conquisterà l'attenzione degli uomini? I risultati di business
I risultati di business che derivano da una piena partnership conquistano l'attenzione degli uomini: i business case delle società che hanno deciso di fare il salto sono molto utili.
Ecco i dati di performance delle aziende con maggiori livelli di partecipazione femmininile alla leadership, rispetto alla media (McKinsey - 2015): 
- Profitto +48%
- ROE +37%
In più, siccome le donne prendono l'80% delle decisioni di acquisto, hanno una bravura particolare nello sviluppo dei prodotti e nella pianificazione strategica 
Inoltre, siccome ci muoviamo da un’economia della conoscenza ad un’ economia delle relazioni, le leadership skills delle donne (tipicamente più relazionali) sono di valore inestimabile. 

Infine, c'è un elemento motivazionale importante: il concetto dell'onorabilità.
È vero che gli uomini vogliono vincere, ma vogliono vincere correttamente: se c'è qualcosa di non corretto, gli uomini vogliono sistemarlo. Gli uomini vogliono un trattamento giusto per le loro mogli, per le loro figlie, per le loro sorelle e amiche. E la partnership di genere dà anche a loro la libertà di investire più tempo nelle loro famiglie e nelle loro esigenze di crescita personale. 


Come iniziare una conversazione sulla partnership di genere con un uomo? 
- Siate chiare su quello che volete , su quello che volete chiedere, su come lo volete chiedere, 
- Identificate l'uomo giusto con cui parlare 
- Invitatelo ad una business conversation per un'esplorazione win-win. Parlate di come voi potete supportare lui, e di come lui può supportare voi: ha bisogno di vedere un vantaggio, quale che sia.

Cosa dire: 
- Chiedetegli che cosa c'è nella sua visione del business che gli può permettere di fare qualcosa di nuovo nel supportare le donne, q
uali sono i vantaggi che vede nel farle progredire. . 
- Poi ascoltate senza interrompere
- Infine, ditegli quello che è importante per voi, ma fatelo come un invito: usate un linguaggio inclusivo, citate gli esempi delle aziende di successo, focalizzatevi sull'onore e sull'equità. 

 



VUOI LAVORARE SU QUESTO TEMA?

http://eepurl.com/cs2bk9

PENSI POSSA INTERESSARE AD UN AMICO O A UN COLLEGA? Invitalo a contattarmi

http://eepurl.com/cs2tQ9

www.giuliasirtori.com The Colours of Coaching
#coaching #teamwork #femaleleadership #donneincarriera #donneelavoro #soffittodivetro #bias #leadership #performance #personalbranding #networking #disaccordo #rompereleregole #mentoring #businessacumen #visionestrategica #alleanzauomodonna #chiedereaiuto