COME ASCOLTARE MEGLIO


by William Ury - Julian Treasure

William Ury è un famoso antropologo, autore e negoziatore. Fu co-fondatore dell' Harvard Program of Negotiation e lavorò come negoziatore e mediatore nei conflitti dei Balcani, in MedioOriente, nell' ex Unione Sovietica e in Venezuela. In questo TED Talk del 2014 William Ury spiega come ascoltare sia una cosa essenziale,  eppure largamente sottostimata e non praticata nella comunicazione. Le sue storie di conversazioni aperte e oneste con presidenti e business leaders ci forniscono delle lezioni importanti. Ci sono 3 ragioni fondamentali per cui è utile, anzi, necessario, allenare l'ascolto: 
1. ci aiuta a capire l'altro e ci dà informazioni utili 2. ci aiuta a connetterci con l'altro e mostra fiducia e interesse 3. fa venire voglia all'altro di ascoltare noi.
E' la concessione meno costosa che possiamo fare in una negoziazione, ed è la più efficace.
William Ury ci invita a unirci ad una "rivoluzione di ascolto" e ci promette che se tutti iniziamo ad ascoltare un pò di più, possiamo trasformare qualunque relazione. 
GUARDA IL TED TALK DI WILLIAM URY 


Julian Treasure è un esperto di suono e comunicazione. Insegna a persone in tutto il mondo come ascoltare meglio e comunicare in modo più efficace. Ha pubblicato How to be hear and sound business, e i suoi 5 TED Talk sono tra i più cliccati, con oltre 40 milioni di visualizzazioni.
In questo TED TALK in particolare, si concentra sul fatto che stiamo perdendo la capacità di ascoltare. 
In una comunicazione, passiamo il 60% del tempo ascoltando, ma non siamo molto bravi ad ascoltare. Ricordiamo solo il 25% di quanto abbiamo udito.
Perché stiamo perdendo la capacità di ascoltare? Ci sono diversi motivi.

Innanzitutto, abbiamo inventato diversi modi per registrare -- prima la scrittura, poi la registrazione audio ed adesso anche quella video: il vantaggio dato dall'ascoltare attentamente è semplicemente scomparso.
Inoltre, il mondo è diventato così rumoroso, così pieno di una cacofonia visiva ed acustica, che è proprio difficile ascoltare, è faticoso. Molte persone si rifugiano nelle cuffie, che però trasformano ampi spazi pubblici in milioni di piccole bolle, spazi uditivi personali. In questo scenario, nessuno ascolta nessuno.
Stiamo diventando impazienti. Non apprezziamo più la capacità oratoria, vogliamo messaggi telegrafici.

Perdere la nostra capacità di ascoltare è un problema serio. Non è una cosa banale. Perché ascoltare ci consente di capire. L'ascoltare consciamente consente sempre di capire.
Dunque Julian ci propone 5 semplici esercizi, 5 strumenti da portare con voi per migliorare la nostra capacità di ascolto conscio.

Il primo è il silenzio. Appena tre minuti al giorno di silenzio costituiscono un ottimo esercizio utile per ricalibrare il nostro udito, così che possiamo nuovamente udire la quiete. 
Se non riusciamo ad ottenere un silenzio assoluto, va benissimo anche la quiete.

Il secondo strumento Treasure  lo chiama mixer. Anche se abbiamo a che fare con un ambiente sonoro ed abitudinario, possiamo metterci ad ascoltarlo in un modo nuovo. Per esempio, in un bar, quanti canali sonori riusciamo ad udire? Quanti canali individuali compongono il mix che stiamo ascoltando? Possiamo anche farlo in mezzo alla natura. Quanti uccelli sto udendo? Dove si trovano? Dove si trovano queste onde? E' un ottimo esercizio, utile a migliorare la qualità del nostro ascolto.

Il terzo esercizio è quello di assaporare; un esercizio meraviglioso. Consiste nel godersi i suoni comuni. Ad esempio, l’asciugatrice, è come un valzer. Un, due, tre. Un, due, tre. Un, due, tre. Mi piace moltissimo. I suoni comuni possono essere molto interessanti, se prestate attenzione. Treasure lo chiama il coro nascosto. E' sempre attorno a noi.

Il quarto esercizio è probabilmente il più importante di tutti, se ne vogliamo scegliere uno, e, mentre i 3 precedenti sono esercizi "preventivi", questo è da usare durante le conversazioni.
Si chiama posizione di ascolto: si tratta di giocare con i nostri filtri, rimuovendoli, lasciando da parte i nostri pensieri, silenziando i nostri discorsi interni. 

Ed infine, un acronimo: l'acronimo è R.A.S.A.,che è una parola che in sanscrito vuol dire succo o essenza, anch'esso da praticare in ogni nostra conversazione.
RASA sta per Ricevere, fare attenzione alla persona; Apprezzare, emettere piccoli suoni come hmm, oh, ok; Sintetizzare; e Chiedere (Ask), fare domande alla fine. 

Julian Treasure dice sempre che i suoni sono la sua passione, la sua vita. Ha scritto un intero libro sull'argomento. Vive per ascoltare. Crede che ogni essere umano debba ascoltare consciamente per vivere appieno -- connesso nello spazio e nel tempo al mondo fisico attorno. Sostiene che abbiamo bisogno di insegnare ad ascoltare nelle scuole, come una materia scolastica.

GUARDA IL TED TALK DI JULIAN TREASURE

VUOI LAVORARE SU QUESTO TEMA?

http://eepurl.com/cs2bk9

PENSI POSSA INTERESSARE AD UN AMICO O A UN COLLEGA? Invitalo a contattarmi


http://eepurl.com/cs2tQ9



www.giuliasirtori.com The Colours of Coaching
#coaching #leadership #capo #collaboratore #ascolto #ascoltare #attenzione #interesse #fiducia #listenbetter @williamuryGTY #juliantreasure