RIPRENDITI IL RUOLO DI CEO DELLA TUA VITA

by Tim Gallwey

Quando siamo sotto pressione diciamo che ci manca il tempo di fare tutto. 
Avete provato di recente a fare la lista delle attività di cui sono piene le vostre giornate?
Fatela, pensando alla settimana appena trascorsa: scrivete l’elenco di tutte le cose che avete fatto, al lavoro e fuori.

Chi ha deciso le cose che sono sulla lista? Può capitare che guardando la lista delle incombenze settimanali ci rendiamo conto che molte di esse non siano decise da noi, ma da altri. Possono essere cose decise o richieste da familiari, amici, parenti, capi, colleghi, collaboratori. Nessuno di noi è un’isola, lo so bene, e viviamo nel mondo insieme agli altri e anche per gli altri.  Il mio invito non è un’implicito “freghiamocene di tutto e tutti”, bensì uno stimolo a valutare quanto parla nella nostra vita il nostro IO n° 1 e il nostro IO n°2
L’IO n° 1 è quello dei Doveri, contro i Piaceri
L’IO n° 1 è quello dei Comportamenti prescritti contro I Risultati
L’ IO n° 1 è quello del Fare contro l’ Imparare

L’ IO n° 1 parla di:
Azioni
Procedure
Regole
Doveri
Controllo
Giudizio

L ‘ IO n° 2 parla di:
Risultati attesi
Osservazioni e misurazioni
Flessibilità
Limiti per sé stessi e gli altri
Imparare
Conoscere se stessi e gli altri
Piaceri
Spontaneità
Passione
Soddisfazione

Se ti immagini come una società per azioni, tu quante “azioni” della tua società possiedi ancora?
Nelle aziende le grandi decisioni vengono prese dagli azionisti più potenti. Come sono ripartite le quote della tua società? Hai venduto le tue quote ad altri, che ora possono votare sulle tue decisioni? Sei per caso diventato un’azionista di minoranza della tua azienda? Prendi un momento per scrivere le tue risposte alle domande che ti propongo sotto. Le quote o azioni sono “diritti di voto” nelle decisioni che tu prendi nella vita. Vendere le proprie azioni significa far sì che qualcun altro dovrà approvare prima che tu possa decidere, o ancor peggio, che qualcun altro deciderà per te.

Il problema qui è che la tua autonomia individuale è stata compromessa. Nei miei seminari alcuni manager di altissimo livello riferiscono che controllano appena il 10% delle quote della loro “società”. In media dicono di controllarne il 50% . Nella maggior parte dei casi sento che i manager più onesti intellettualmente e consapevoli si rendono conto che hanno dato via molte più azioni di quello che avrebbero voluto. E ora devono riparare.

SEI TU IL «CEO» DELLA TUA VITA ?
GUIDI TU LA MACCHINA O C’E’ UN GRUPPO DI GENTE CHE VUOLE GUIDARE PER TE?

PENSATI COME UNA SOCIETÀ
OSSERVA LA DISTRIBUZIONE DELLE AZIONI DELLA TUA SOCIETÀ:

- chi ha le azioni? che diritti di voto hanno queste persone?

- quante ne hai tu? che diritti di voto hai tu?

- a chi hai venduto le tue azioni?

- in cambio di cosa?

- le vuoi indietro?

- a cosa sei disposto per riaverle?


SEI IL CEO, O HAI ABDICATO AL TUO RUOLO?  PUOI SEMPRE RIPRENDERTELO.
COME VUOI FARE?

- Cosa decidi di smettere di fare?

- Che limiti vuoi mettere a te stesso?

- Che limiti vuoi comunicare agli altri?

- Cosa vuoi imparare?

- A quali passioni vuoi dare spazio?

- Cosa vuoi raggiungere?



VUOI LAVORARE SU QUESTO TEMA?

http://eepurl.com/cs2bk9

PENSI POSSA INTERESSARE AD UN AMICO O A UN COLLEGA? Invitalo a contattarmi


http://eepurl.com/cs2tQ9



www.giuliasirtori.com The Colours of Coaching
#coaching #tempo #timemanagement #gestireiltempo #responsabilità #chiarezza #ideechiare @timgallwey
Comments